Ci ha lasciato Paolo Colantoni, professore, ricercatore, geologo e uomo di mare

ColantoniRoma, 18 maggio 2015. Questa mattina è scomparso il Prof. Paolo Colantoni, Professore Onorario e già Preside di Facoltà presso l’Università di Urbino.
Affidiamo al prof. Francesco Latino Chiocci, collega del Professore e membro della Giunta del CoNISMa il ricordo del Prof. Colantoni che fu uno dei padri fondatori della Geologia Marina e membro storico del CoNSIMa.

“Paolo Colantoni nella sua prima vita fu rilevatore nel Servizio Geologico, nella seconda ricercatore e poi direttore dell’allora Laboratorio di Geologia Marina del CNR; nella terza vita insegnò presso l’Università di Urbino dove fu Direttore di Istituto e Preside di Facoltà. Nella quarta, l’attuale, benché in pensione, ha continuato a lavorare pubblicando lo scorso anno anche un volume di memorie. In tutte le vite però è rimasto sempre un appassionato geologo marino ed un instancabile uomo di scienza, con una grande varietà di attività svolte, dalla geologia subacquea (di cui fu uno dei pionieri), alla geofisica e alla sedimentologia marina; è anche stato il precursore dello studio delle interazioni tra oceanografia geologica e biologica in quell’esercizio scientifico che oggi chiamiamo habitat mapping. Ha lavorato in tutti i mari italiani e svolto numerose campagne “fuori dagli stretti”, anche se i suoi siti prediletti sono sempre stati l’Adriatico e il Canale di Sicilia.
Paolo Colantoni univa la vivacità scientifica e il gusto dell’esplorazione ad una simpatia umana e facilità di comunicazione che lo rendevano un maestro e divulgatore di grande efficacia. Molti geologi marini italiani si possono considerare in qualche maniera suoi allievi e non c’è ricercatore in questo campo che non si sia formato anche sui suoi articoli”.